IL LATO OMBRA E LA MALATTIA

Il lato ombra è quell’aspetto dell’essenza vivente che si manifesta attraverso gli stati più remoti della co-scienza e che aiuta l’evoluzione animica purché l’essere umano ne sia cosciente e consapevole.

Spesso il lato ombra viene associato al fenomeno della malattia. Chi di voi, almeno una volta nella vita non è stato a contatto con questa esperienza…cosa avete provato? avete percepito l’emergere di quegli aspetti della vostra essenza che tenevate nascosti anche a voi stessi?

L’esperienza della malattia è la manifestazione ultima di un disagio più profondo che trova i suoi alleati nei sintomi del piano fisico. In guarigione esoterica è chiaramente scritto che tutto ciò che non è stato consapevolizzato nei piani superiori si manifesta in quelli inferiori fino ad arrivare al piano fisico manifesto.

Però ciò che andrò ad approfondire con voi, attraverso questo articolo, è il piano animico connesso alla sintomatologia.

Iniziamo questo piccolo viaggio….

L’uomo si identifica facilmente attraverso il vocabolo IO e in tal modo definisce chi è escludendo chi non è. Di conseguenza, chi non crede di essere sarà corrispondente al sentirsi ‘sbagliato’, al sentirsi dalla parte errata.

Questa è già una prima discrepanza che porta attrito dell’animo umano.

”Io sono bravo e faccio molte cose” esclude automaticamente ”io sono cattivo e pigro”. In termini esoterici questo fenomeno si identifica con la dualità. Attraverso la divisione e il giudizio ci si perde ma ci si può anche ritrovare se utilizzata con consapevolezza.

Per approfondire questo discorso vi rimando al mio articolo sulle emozioni inferiori, qui.

Tutti gli aspetti che NON volete essere, che NON volete vivere, che NON volete vedere, che NON vi piacciono di voi costituiscono il lato ombra dell’esistenza.

In questo aspetto remoto della coscienza si rintanano tutti gli aspetti che non volete ‘vedere’ di voi ed emergono attraverso le prove più difficili, se necessario anche una malattia o una separazione.

LA REALTA’ OGGETTIVA E SOGGETTIVA

Jung dice che l’ombra è la somma di tutte le realtà rifiutate ed è il pericolo maggiore perchè appartiene all’uomo ma lui non ne è cosciente…

Le realtà rifiutate costringono l’uomo a confrontarsi con il suo lato ombra quindi con quella parte di se di cui non è cosciente e consapevole e che emergono con sempre più evidenza.

Amare e perdonarSi è un passaggio fondamentale per un anima in evoluzione, non si può pensare di amare se prima non si è amato e di sapere perdonare se non si è conosciuto il perdono per se stessi.

Secondo la realtà oggettiva avviene un determinato evento, secondo quella soggettiva l’essere umano interpreta ciò che vive in base a ciò che sente. Se quell’evento richiama una certa vibrazione dentro di se, la per-sona tirerà fuori le emozioni su cui dovrà lavorare. Queste emozioni appartengono al lato ombra di cui vi parlavo prima.

Secondo la legge di Risonanza l’essere vivente può venire in contatto solo con ciò che suscita la stessa energia. Ovvero 2 persone entrano in contatto con lo stesso livello vibratorio.

In virtù di ciò, insisto nell’affermare che non esistono antipatie o simpatie, eventi di per se giusti o sbagliati, ma diversi livelli di coscienza. Ognuno ha il suo livello di coscienza.

Il rifiuto di una parte di se farà in modo che la per-sona soffra maggiormente proprio per quel dolore che sta cercando di nascondere più a lungo.

Una persona può essere ‘disturbata’ solo da quegli elementi che non ha integrato dentro di se e che il mondo gli continua a mostrare in tutte le forme possibili

Da qui posso introdurre anche la legge dello specchio:

il mondo non ha vita propria ma è lo specchio di ciò che inconsciamente proietti all’esterno. Quindi l’esterno (che di per se non esiste in quanto tale, ma non è questo l’argomento di questo articolo) ti mostra chi sei, gli aspetti su cui è necessario lavorare e quelli per i quali già è avvenuta un evoluzione animica.

COME POSSO FARE?

Come indicato anche nel paragrafo precedente, potete decidere di prendere in mano la vita e risvegliarvi a voi stessi diventando coscienti di voi e del Sè che siete. Potrete disidentificarvi dalla meccanicità e finalmente identificarvi con l’anima. Questo può avvenire anche in un solo istante di vita ma la maggior parte delle Anime ha necessità di un percorso vero e proprio:

COSCIENZA E CONSAPEVOLEZZA

Nel percorso che propongo e che ho appena linkato, sostengo le persone nel loro processo di consapevolezza; bisogna prima risvegliare la coscienza per potersi rendere conto dell’illusione in cui si è immersi.

Come è ben espresso nel film ‘The Truman Show’, tutta la realtà che l’uomo vive è illusoria, la chiave sta nel risvegliarsi ad essa. Risvegliarsi all’anima che si è e iniziare a vivere da svegli invece che da dormienti.

Tornando al concetto del lato Ombra: l’ombra contiene tutto ciò che il mondo ha bisogno di avere per sanarsi.

L’ombra rende l’uomo malato in quanto manca la sua presenza per poter essere sani.

IL SINTOMO

Nel sintomo si manifesta ci che manca all’uomo. Con il sintomo l’uomo vive ciò che aveva rifiutato a se stesso. E’ il sostituto fisico di ciò che manca all’ANIMA e che va integrato.

Attraverso il sintomo la persona ‘è costretta’ a integrare quell’aspetto della coscienza che ha rifiutato e messo da parte. In questo senso diverrà un anima sempre più evoluta.

”Tutti gli inganni del mondo sono nulla rispetto a quanti inganni l’uomo compie su se stesso”. tratto da Malattia e destino di Dahlke.

Il sintomo e la malattia possono essere di grande aiuto per ricongiungere la personalità all’Anima e identificarsi con il Se (l’anima) piuttosto che con l’IO (la personalità).

Termino indicandovi alcune riflessioni sulla malattia che riprenderò nei prossimi giorni con seminari e corsi specifici:

  • La malattia rende onesti
  • la malattia svela la realtà e gli aspetti dell’uomo su cui lavorare
  • Attraverso la malattia si espande la coscienza di se nel Se.
Un abbraccio di luce

Sara D'agostini
Dott.ssa in biologia – Naturopata, Pranoterapeuta, Scrittrice e consulente Spirituale

''La perfetta salute e il pieno risveglio sono in realtà la stessa cosa''

Ciampino (Roma) e Tor vergata
twitter: @medicinacineseS


PER ISCRIVERSI ALLA NEWSLETTER E RIMANERE AGGIORNATI SUGLI ARTICOLI CHE PUBBLICO, I CORSI E I SEMINARI, COMPILARE IL FORM SUL MIO SITO O SCRIVERE A SARADAGOSTINI1988@GMAIL.COM 

© RIPRODUZIONE RISERVATA- © TUTTI I DIRITTI RISERVATI